venerdì 12 gennaio 2018

giovedì 11 gennaio 2018

Al cinema insieme...WONDER

Ragazzi, è arrivato il momento di andare tutti insieme al cinema!
L'appuntamento è per martedì 16 gennaio c.a., ore 17,30. 
Vi aspetto a Piano, come l'altra volta, all'entrata (nell'atrio, se piove, fuori, se è bel tempo).
Vedremo WONDER. Eccovi la locandina!!!


Trama:

L'adattamento cinematografico di Wonder vede il giovanissimo Jacob Tremblay (Room) nel ruolo del protagonista August "Auggie" Pullman, bambino affetto dalla Sindrome di Treacher Collins (malattia congenita dello sviluppo craniofacciale) in procinto di frequentare la quinta elementare in una scuola pubblica locale. 

Costretto precedentemente a studiare a casa a causa dei numerosi interventi chirurgici al viso, è la prima volta che August si unisce a una classe di coetanei, mangia alla mensa della scuola o parte in campeggio coi compagni. 

Nonostante le preoccupazioni di mamma Isabel (Julia Roberts) e papà Nate (Owen Wilson) sostiene gli sguardi curiosi e diffidenti degli studenti con fierezza e dignità, facendo il suo ingresso nella scuola pubblica come un supereroe, o piuttosto come un astronauta deciso a piantare la sua bandiera in un mondo distante e inesplorato. 

Mentre la famiglia, i nuovi compagni di classe e tutti quelli intorno a lui si sforzano per accettarlo, lo straordinario viaggio di Auggie li unirà tutti dimostrando che non puoi omologarti quando sei nato per distinguerti. 

Dopo un anno, fatto di momenti difficili, divertenti e bellissimi, Auggie e tutti quelli intorno a lui, si ritrovano cambiati dalle cose che più contano: l'amicizia, il coraggio e la scelta quotidiana di essere gentili verso chiunque incontri sul tuo cammino. La storia di un bambino di 10 anni nato con una deformazione facciale, diventa uno sguardo allargato su cosa significa essere umani.

Vi aspetto tutti!!! 


mercoledì 20 dicembre 2017

PresepiAMO...

 
 
 
 
 
 
 




La leggenda della stella cometa

La leggenda della stella cometa 
-Come l'umiltà prevale sull'orgoglio-

In cammino con la cometa (Poesia di Natale -dicembre 2017-)

In cammino con la cometa


C'è un albero
addobbato in casa mia,
scintillante
di luci e di colori,
ma c'è tanto buio fuori:
sofferenze, dolori, guerre...

Ma nella notte fredda
splende ancora,
dopo due millenni,
o mio Signore,
una cometa
nella tua capanna:

una cometa
che alla Pace invita,
una cometa 
che verso te ci guida.

(Splende Ancora di Santo Parisi)


Giornalino di classe "Magic Friends" n.2 -Dicembre 2017-

mercoledì 13 dicembre 2017

CORE ‘E CIUCCIO

CORE ‘E CIUCCIO

Scetate rafaniè!... ‘A sient’ ‘a porta?!
“E chi sarrà dint’ ‘a chest’ora ‘e notte?!
Cu sta tempesta ‘e neve ‘mmiezo ‘a via,
nun arapesso manco a mamma mia!”

“Per carità!... Creature del Signore
soltanto voi or mi potete aiutare…
io cerco solo paglia e ramoscelli
e riscaldarci con un fuocherello!”

“Scusate… ma chi site… e ‘a do’ venite?
Chest’è sulo ‘na stalla nun ‘a vedite?
Io sono rafaniello ‘o ciucciariello
sto ‘nzieme ‘o voio, ‘a ciuccia e ‘a vaccarella!”

“Ed io sono Giuseppe il falegname,
sto con Maria nell’adiacente grotta;
vorremmo qui trascorrervi la notte:
siamo sfiniti dal tanto camminar!

Stiamo scappando dalla Galilea,
non ci lasciate soli in questa via;
c’è un nascituro in grembo di Maria:
amore e bene il ciel vi renderà!”

“Scusate mastu Pè… Ma io nun capisco!
Nuje ringraziammo a vvuje ‘nziem’ ‘o Signore
si avimmo o nun avimmo ‘o ppoco ‘e bbene…
…Ma vuje pecchè nun jate add’ ‘e padrone?

Song’ uommene… So’ ggente comme a vuje
e ‘a gente songo tutte frate e ssore.
Lloro v’hanno aiutà cu tutto ‘o core:
nuje simmo sulo bestie e niente cchiù!”

“Mio caro e dolce bravo somarello…
come hai detto? Ti chiami rafaniello?
Oh che bel nome! E che buon cuore tieni…
Ma l’uomo, tu, non lo conosci bene!

Immagina che noi per ben tre giorni,
chiedemmo invano in tutte le locande
riposo e desinar ma siamo stati
sempre sgarbatamente allontanati!”

“Gesu! Ma staje sentenne, vaccarè?!
Ccà mastu Peppe e ‘a Vergine Maria,
so’ stat’abbandunate mmiez’ ‘a via…
… po’ dicene ca nuje simm’ animali!

A faccia mia! E j’ che speranza tengo?!
Mo’ ll’aggio, ‘o vvi’, nu poco ‘e vrenna ‘e cchiù!
Ma allora è overo ca ll’ommo è senza core:
c’ arraffa solamente e nun dà niente!

Ma sono tutti, tutti quanti uguali?
Nisciuno sape ‘o bbene addo’ sta ‘e casa?
Io mo’ capisco… senza lu surdacchiello:
nun fanno bene manche a ‘o bambiniello!

Sentite ‘on Pè… turnate addu Maria…
dicitincello… si è pronta… po’ figlià!
Mo’ vengo ‘nzieme ‘o voio; purtammo ‘a paglia
e ce penzammo nuje p’ ‘a fa’ scarfà!

Simmo animali ma nun simme fetiente!
Nuje dammo ‘a vita a cagno ‘e poco o niente
e si putimmo fa’ nu poco ‘e bbene…
ce basta ‘o piacere ‘è dint’ ‘o core!

Qualcuno diciarrà: -Pirciò si’ ciuccio!-
Ma j’ me sento ‘o core ‘e nu signore;
e si stu core ‘e ciuccio ‘o bbene fa’:

voglio fa’ ‘o ciuccio pe’ l’eternità!”

Concerto di Natale


Carissimi genitori, siete invitati a partecipare al nostro incontro con gli esperti del presepio che parleranno agli alunni degli usi e dei costumi locali sull'arte presepiale. 

L'appuntamento è per venerdì 15 dicembre c.a., ore 11.00, nella ex cattedrale di Vico Equense. 
A conclusione dell'incontro i nostri alunni di tutte le classi quinte, in coro,  ci saluteranno con canti di Natale.



domenica 29 ottobre 2017

Magic Friends n.1

Ragazzi ce l'avete fatta!!!
Uscirà domani il vostro primo numero di "Magic Friends". Complimenti a tutta la Redazione!!!
In anteprima vi mostro la prima pagina, dopo la correzione della bozza che avete fatto sabato.
In effetti qualche altro errore l'ho trovato, e speriamo che non ce ne siano altri, ma questo nulla toglie al vostro impegno, davvero lodevole, nella elaborazione del vostro giornalino scolastico. 

mercoledì 11 ottobre 2017

Elezione dei referenti del giornalino di classe

Elezione dei referenti del giornalino scolastico con risultati registrati in griglia e dati/voti rielaborati in grafico con istogramma a barre verticali.


lunedì 9 ottobre 2017

L'Iliade e l'Odissea: due affascinanti opere letterarie che raccontano la guerra di Troia

In sintesi:
Il viaggio di Ulisse




Tappe del viaggio di Ulisse

1)Partenza da Troia


2)Ulisse e i suoi uomini fanno tappa a Ismara, capitale del Regno dei Ciconi. Saccheggiano la città e rapiscono alcune donne. Durante uno scontro, però, le donne riescono a fuggire e Ulisse perde diversi uomini.

3)Isola dei mangiatori di Loto--->fiore che dona l'oblio. Gli abitanti fanno mangiare questo fiore ad alcuni compagni di Ulisse che sembrano aver trovato così la massima felicità. Ulisse, però, riesce a convincerli a far ritorno a casa con lui.

4)Terra dei ciclopi-->collocata per tradizione in Campania o in Sicilia (per via del Vesuvio e dell'Etna il cui cratere ricorda il solo occhio dei ciclopi). Qui Ulisse e i suoi compagni vengono intrappolati da Polifemo, ma grazie alla sua astuzia riescono a fuggire.

5)Isola di Eolo. Ulisse riceve in dono dal dio un otre pieno di venti. Non sapendolo, arrivati vicino alle coste di Itaca, aprono l'otre pensando che dentro ci fosse dell'oro: i venti, così liberati, si scatenano e allontanano le barche dalla madrepatria.

6)Isola dei Lestrigoni (localizzata tra Formia e Gaeta). I Lestrigoni sono antropofagi (mangiano gli uomini) che distruggono tutte le navi della flotta, tranne una, quella di Ulisse, che riesce così a fuggire da quella terra inospitale.

7)Isola di Ea, dove vive la maga Circe la quale trasforma i compagni di Ulisse in porci. L'eroe greco riesce a salvarli e rimane sull'isola per circa un anno.

8)Tiresa e la discesa nell'Ade. Ulisse discende nell'Ade dove interroga l'indovino Tiresia per conoscere il suo futuro. Incontra anche sua madre e diversi eroi (Agamennone, Achille ed Aiace).

9)Torna da Circe e finalmente riparte. Grazie ai consigli della maga riesce a sfuggire alle
10)Sirene, dal canto ammaliatore, ma funesto, e poi, nello stretto di Messina, a sopravvivere a
12)Scilla (un mostro a 6 teste) e
11)Cariddi (un gorgo terribile).

13)Isola del Sole (Trinacria). Qui pascolano i buoi sacri al dio Sole--->i compagni li mangiano, nonostante fossero animali sacri e per questo il dio scatena una tempesta dove tutti perderanno la vita, tranne Ulisse.

14)Isola di Ogigia, dove vive la ninfa Calipso. Qui Ulisse rimane per 7 anni. Quando Ulisse deve ripartire la ninfa, innamorata di lui, gli offre l'immortalità, ma l'eroe rifiuta e riparte per Itaca.

15)Isola dei Feaci. Ulisse racconta ad Alcinoo, re dell'isola, le sue avventure. Alcinoo decide di aiutarlo a far ritorno a casa offrendogli una delle sue navi.

16)Itaca. Arrivato finalmente in patria, Ulisse trova il suo palazzo invaso dai Proci che vogliono sposare Penelope e sedere sul trono al suo posto. Dopo uno scontro, Ulisse riesce a cacciarli e a
riabbracciare la moglie e il figlio Telemaco.

Personaggi


sabato 23 settembre 2017

Orario definitivo: docente Anna Guarracino

Carissimi ecco il mio orario definitivo. 
A giorni pubblicherò quello definitivo con integrazioni e discipline.

Settimana lunga:
 Settimana corta:

mercoledì 21 giugno 2017

Non uccidete la scuola!

Non uccidete la scuola,
l’insegnamento, i saperi.
Non soffocate il grido
(l’urlo!) dei docenti.
Lo studio, il compitino:
anche di questo è fatta
la Cultura. E chi per pura incompetenza
offende un docente, un discente,
non fatelo Ministro
della pubblica istruzione. L’intelligenza
finisce dove incomincia l’ignoranza
e il pensiero muore. Dove
sparendo la scuola
e il buon insegnamento, chi resta
rischia la demenza nel sempre più vasto
paese guasto: Come
potrebbe tornare ad esser bella,
tolta la conoscenza, la nostra cara scuola?


G.A. Versicoli quasi autentici.  

Dalla raccolta REALITY (2017)

domenica 11 giugno 2017

Incontro Scuola- Famiglia

INCONTRO SCUOLA_FAMIGLIA 
22 giugno: ore 9.00-11.00 

La consegna delle schede di valutazione ai genitori non avverrà, perché le stesse saranno disponibili in modalità on line dal registro elettronico, tramite le credenziali già in possesso delle famiglie; resta comunque fissato un incontro conclusivo coi genitori degli alunni di tutte le classi nel plesso di appartenenza, dove, chi ritiene opportuno potrà confrontarsi con le docenti. 

Vico Equense: zoom sulla città