giovedì 12 aprile 2018

Viaggio di istruzione a Ercolano...

AVVISO


Carissimi genitori, visto l'uso sconsiderato del cellulare durante le uscite scolastiche, per la nostra classe, sussisterà il divieto del cellulare e delle macchine fotografiche per dare più importanza all'ascolto della guida che in quanto esperta ci guiderà tra le rovine di Ercolano raccontandoci fatti e dettagli del periodo storico in analisi.

Alla rappresentante di classe saranno comunque dati i numeri telefonici delle insegnanti accompagnatrici per eventuali comunicazioni di urgenza. 

sabato 10 marzo 2018

Poseidonia-Paestum: un'insolita gita fuori porta... all'insegna della storia (11 marzo 2018).

Poseidonia-Paestum offre al visitatore un’occasione unica: “leggere” la sua storia millenaria attraverso i monumenti che hanno attraversato il tempo.

I tre templi con i loro altari, la piazza principale della città greca (agorà) con i suoi edifici simbolo come la tomba dell’eroe fondatore (heroon) e la struttura circolare per le assemblee (ekklesiasterion), sono i segni più evidenti dell’abitato nella sua fase greca.

Con l’arrivo dei Romani i templi non subiscono mutamenti, ma nella città si costruiscono nuove strutture: il Foro, spazio politico e commerciale, l’Anfiteatro, dove si svolgevano i duelli tra Gladiatori e animali e il Campus, in cui i Romani si esercitavano nello sport.

Nella piscina le donne, forse, praticavano riti a favore della loro fertilità.
Vastissimi erano i quartieri abitativi con le numerose case aristocratiche, tra cui spicca quella con piscina di circa 2.800 mq.


I NOSTRI "CICERONI" PRESENTERANNO:

Zona archeologica:

  • Il tempio di Hera (Pasquale e Pietro)
  • Il tempio di Atena (Francesca R. e Francesca D.)
  • Il tempio di Nettuno (Antonio e Ferdinando)
  • La tomba di Heroon -l'eroe fondatore- (Asia, Leila e Josep)
  • La strada sacra (Yvonne e Giulia)
  • L'Anfiteatro (Giuseppe e Luca D.)
  • Il Foro (Francesca e Federica)
  • Il campus (Chiara e Martina)


Museo:
  • Dalla preistoria alla civiltà romana (Ciro e Luca M.)
  • La tomba del tuffatore (Jaedon e Gabriel)







giovedì 18 gennaio 2018

In matematica... vi boccerò tutti.

Ieri, avete provato ad emozionarmi e mi guardavate negli occhi per vedere spuntare la lacrimuccia: ho resistito per farvi dispetto, ma poi mi sono arresa e voi ve ne siete accorti. 
E ora sto qui a ringraziarvi, alunni e genitori insieme, per quest'altro bel momento che mi avete fatto vivere.
Vi avevo visto, già nei giorni scorsi, complottare e avevo capito che stavate organizzando qualcosa per me... in occasione del mio compleanno, come avete sempre fatto, ma non mi aspettavo una festa così curata, anche nei piccoli dettagli, e senza chiedermi l'autorizzazione (l'accedi-gas, in particolare, mi ha fatto sbellicare dalle risate).
Ogni anno riuscite a sorprendermi con queste vostre originali iniziative, con la vostra creatività, con la vostra allegria e con il vostro entusiasmo.
Ammetto che ci sono cascata in pieno e ho creduto al malore di Asia: era seria e sembrava che davvero stesse male. Ho concesso l'intervallo, su sua richiesta, e l'ho lasciata uscire. Solo quando tutti voi altri mi avete invitata a lasciarvi soli in classe e a uscire fuori dall'aula, ho capito che il malore era solo un'invenzione... un semplice espediente per aver il tempo di prepararmi la sorpresa. 
In un attimo siete riusciti a coinvolgere tutti, bidelli compresi, e a trasmetterci la gioia della festa. 
Un coro così ben assortito non l'avevo mai visto!!!
Mi sono commossa davvero. Vi ho tanto apprezzato nel canto e negli auguri che mi avete fatto, ma non vi perdono lo "sgarro" sulla torta e perciò vi boccerò tutti in matematica. 
Vi avevo detto che festeggiavo 18 anni e voi avete contestato il mio esatto conteggio!!! E poi, non soddisfatti,  avete anche più che triplicato gli anni che così da 18 sono diventati 59.  Come posso perdonarvi!!!

























Vico Equense: zoom sulla città